Salta al contenuto principale

Olimpiadi 2026, Milano rinuncia al pattinaggio, si torna alla sede di Baselga di Piné

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

«Ci eravamo offerti, ma visto che il Trentino non intende rinunciare alle gare di pattinaggio, l'ipotesi è tramontata». Così la Regione Lombardia abbandona la proposta fatta al Comitato Olimpico (Cio) di ospitare all’Arena Civica di Milano le gare delle Olimpiadi invernali 2026.

L’ipotesi era stata illustrata dall’assessore comunale allo Sport Roberta Guaineri. Ma oggi il dietrofront, come annunciato poco fa dal Sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi di Regione Lombardia, Antonio Rossi, durante l’audizione alla VII commissione Cultura, ricerca e innovazione, sport, comunicazione.

«Era una possibilità, una probabile scelta che si poteva offrire al Cio, ma in realtà è stata scartata, perché il Trentino non si è reso disponibile a lasciare Baselga di Piné».

Riparte quindi l’iter - sostenuto dalla prtovincia autonoma - di costruzione del nuovo palazzetto a Baselga. Anche se non è ancora deciso se vi si terranno gare all’aperto o al coperto.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy