Salta al contenuto principale

Botte e insulti agli anziani

Il video che inchioda i gestori

di una casa di riposo lager

Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Quattro persone sono state arrestate per maltrattamenti, lesioni personali e violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Le indagini sono state coordinate dal Dipartimento fasce deboli della Procura di Palermo.

Il gip del capoluogo ha emesso un'ordinanza di arresti domiciliari per un amministratore e tre dipendenti della onlus "I nonnini di Enza", accusati di aver maltrattato gli anziani ospiti della casa di riposo. Con lo stesso provvedimento, il giudice ha disposto il sequestro preventivo della onlus che è stata affidata ad un amministratore giudiziario nominato dal tribunale per assicurare la prosecuzione dell'attività con personale qualificato nell'interesse e per la salvaguardia degli ospiti. A denunciare le violenze è stato un ospite della casa di riposo.

Le indagini dei finanzieri del nucleo di polizia economico - finanziaria di Palermo, diretto dal colonnello Gianluca Angelini, si sono sviluppate attraverso intercettazioni che hanno consentito di documentare episodi di maltrattamento, fisico e psicologico degli anziani. In meno di due mesi sono state, infatti, registrate decine di episodi di vessazioni e angherie attuate sistematicamente a danno degli ospiti, costretti a vivere in uno stato di costante soggezione e paura.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy