Salta al contenuto principale

Trentino zona rossa, dalla Provincia i chiarimenti: attività fisica solo nel Comune, ma nelle seconde case si può venire anche da fuori regione

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

TRENTO - Da oggi il Trentino si trova in zona rossa con l'introduzione dunque di nuove misure anti Covid-19, previste dal Dpcm del 2 marzo 2021 e dalle ordinanze provinciali numero 66 e 67.

Dalla Provincia arriva un chiarimento su alcune questioni importanti:

Come già evidenziato nei giorni scorsi, è possibile svolgere attività sportiva individuale all'aperto, ma solamente partendo dalla propria abitazione. Non è permesso in alcun modo raggiungere, in auto o con mezzi pubblici, altri luoghi dove poi effettuare l’attività sportiva o quella motoria.

Possono spostarsi per gli allenamenti solamente gli atleti che partecipano ad eventi e competizione riconosciute di preminente interesse nazionale dal Coni e dal Cip.

E' possibile, invece, raggiungere le seconde case in Trentino e anche fuori dal territorio provinciale a prescindere dalla colorazione della zona e salvo eventuali divieti posti da ordinanze locali. E’ necessario però avere un titolo di godimento dell'immobile, ad esempio atto di affitto o di proprietà, anteriore al 14 gennaio 2021. E’ necessario altresì che la casa di destinazione non sia abitata da persone non conviventi. I residenti fuori provincia, ad oggi, possono raggiungere le seconde case in Trentino.

LEGGI ANCHE: IL VOLANTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE CON TUTTE LE REGOLE

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy