Salta al contenuto principale

Il ritorno del combat folk dei Tupamaros: in arrivo un nuovo album legato ad una campagna di crowdfunding

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

I Tupamaros spezzano un silenzio discografico che dura da ben diciannove anni e annunciano l'inizio delle registrazioni del loro quarto disco.  Una delle formazioni più conosciute del combat folk italiano è tornata in studio per realizzare "Senza paura" affidandosi ad crowdfunding del loro pubblico per finanziarlo. I Tupamaros lo ricordiamo si sono fatti notare fra 1995 e il 2004: alle spalle tre  album e oltre 500 concerti fra Italia ed Europa, live con gruppi come Modena city Ramblers, YoYo Mundi, Gang, Inti Illimani e tanti altri. Poi la dolorosa perdita del loro bassista Marco Sghedoni che aveva interrotto le attività della band che però non si era mai sciolta ufficialmente.

 

In questo 2021, dopo un paio di singoli pubblicati fra il 2019 e il 2020, il gruppo  è tornato in studio e con la produzione artistica di Kaba Cavazzuti si appresta a far uscire il quarto lavoro della carriera. Intanto si annuncia davvero ricca la serie di collaborazioni che andranno ad impreziosire le tracce del disco: già confermate quelle di Cisco, Marino Severini (Gang) Paolo Enrico Archetti Maestri (YoYo Mundi), la Banda Rulli Frulli e di Gianluca Spirito (Modena City Ramblers). “Forse realizzare un album in un periodo come questo è una cosa da pazzi, con negozi di dischi che chiudono, locali che forse non riaprono, nel bel mezzo di una pandemia mondiale -dice Francesco “Grillo” Grillenzoni, cantante e leader del gruppo - ma la musica serve a coltivare sogni e speranze, no?”.

“Certo le difficoltà ci sono -continua Grillenzoni- ed è per questo che abbiamo deciso di affidarci alla “cassa comune” del nostro pubblico. Abbiamo attivato una campagna di crowdfunding sul sito web www.tupamaros.it con tante ricompense per chi ci sosterrà: il cd col proprio nome, magliette, il nostro libro uscito lo scorso anno, fino a concerti esclusiva nelle proprie case”. Una scelta, quella di restare indipendenti e “farsi finanziare” dal pubblico, che è evidentemente è stata ben accolta visto che nella prima settimana è stato già raggiunto oltre il 70% dell’obiettivo. Se i fondi supereranno il traguardo iniziale sarà possibile registrare un numero ancora maggiore di brani per l’album. La campagna resterà attiva fino al 15 maggio mentre l'uscita di "Senza paura" è prevista per fine giugno.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy